Blog

NON SOLO PLASTICA: ARRIVA IL LEGNO, CON TUTTE LE SUE PROPRIETÀ NATURALI!

NON SOLO PLASTICA: ARRIVA IL LEGNO, CON TUTTE LE SUE PROPRIETÀ NATURALI!

La ricerca di soluzioni ecosostenibili è ormai molto diffusa e risulta veramente importante in quasi tutti i settori. Più volte abbiamo affrontato questo tema, nel quale la tecnologia di stampa 3D è risultata sempre una valida aiutante nel raggiungimento di diverse soluzioni, che fino ad ora riguardavano solamente la produzione di oggetti derivanti dal riciclo. Ma questa volta gli scienziati della svedese Chalmers University of Thecnology non hanno posto l’attenzione sui prodotti realizzabili con materiali riciclati, hanno voluto creare un materiale adatto alla produzione additiva che possa andare a sostituire le materie plastiche riproducendo un “inchiostro” con la struttura del legno, un progetto recentemente presentato in un articolo pubblicato sulla rivista Applied Materials Today.

 

Questa scelta è stata fatta perché il legno, essendo dotato di proprietà uniche in termini di porosità, tenacia e forza torsione, lo rende adatto per la sostituzione di materiali fossili e altri composti non sostenibili che compongono molti prodotti di uso quotidiano.

Già alcuni anni fa il team aveva creato un gel nanocellulosico ottenuto dalla polpa del legno adatto alla produzione con la stampa 3D. Questo composto avrebbe dovuto sostituire i polimeri plastici, ma i prodotti finali non mostravano quella porosità e quella resistenza propria del legno naturale. 
Per questo motivo, hanno deciso di fare un passo in avanti e per migliorarlo hanno introdotto un nuovo ingrediente: l’emicellulosa, un componente naturale delle cellule vegetali. Questo elemento ha aumentato la forza del gel permettendogli di agire come una colla, la quale aiuta a tenere insieme le fibre di cellulosa.

Ma non hanno voluto limitarsi a questo, gli scienziati hanno anche digitalizzato il codice genetico del legno naturale per poi usarlo all’interno del linguaggio di programmazione che controlla il modo in cui la stampante 3D assembla il materiale. Così facendo, sono stati in grado di controllare con precisione la disposizione delle nanofibre durante il processo di stampa e hanno potuto realizzare oggetti semplici fatti con fibra di legno ed aventi l’ultrastruttura del vero legno.

 

Il team ora spera che questa tecnologia possa essere utilizzata per creare qualsiasi cosa, dalla semplice confezione ad un intero mobile, il tutto solamente con lo stampaggio dell’oggetto o dei componenti che lo costituiscono senza dover ricorrere ad operazioni di segatura, piallatura o tornitura, operazioni necessarie per ottenere il prodotto finale con il classico legno. Inoltre, la cellulosa presente nel materiale ha eccellenti proprietà di barriera all’ossigeno, in questo modo il materiale potrebbe risultare utile anche per la creazione di imballaggi ermetici dedicati a prodotti alimentari o farmaceutici. 

Non solo, un’altra grande speranza è riuscire a sostituire la plastica con questo composto per rendere molte produzioni più ecologiche, anche per il fatto che la cellulosa che caratterizza questo particolare gel può essere ottenuta dai rifiuti dell’industria forestale o da altre piante riducendo in numero di alberi che dovrebbero essere abbattuti per realizzare prodotti in legno. Con questa tecnica, grazie all’uso della stampa 3D, si potrebbe arrivare ad enormi risparmi di risorse ed emissioni nocive, producendo in modo sempre più ecologico.

La tecnologia di stampa 3D ci consente di fare cose che non ci saremmo mai aspettati, lasciando sempre meno confini alle idee e permettendo anche di andare oltre nella creazione di nuove ed innovative soluzioni.

 

 

Fonti:

https://newatlas.com/wood-nanocellulose-3d-printing/60347/

http://www.rinnovabili.it/ecodesign/stampa-3d-legno/

http://www.stamparein3d.it/dalla-svezia-la-stampa-3d-con-il-legno/



Indietro

Iscriviti per lasciare un commento >
Al momento non ci sono commenti